Close

25 febbraio 2010

Luigi Furini – ” Volevo solo vendere la Pizza “

Un giornalista prova a diventare imprenditore. Segue i corsi di primo soccorso, quello antincendio e quello sulla prevenzione degli infortuni. frequenta commercialisti e avvocati. Informa le “lavoratrici gestanti” dei rischi che corrono. E poi c’é l’ASL con tutti i regolamenti sull’igiene e l’obbligo di installare e numerare le trappole per topi. C’è persino il decalogo che insegna quando bisogna lavarsi le mani. Compra centinaia di marche da bollo, compila e paga un’infinità di bollettini postali. Sei mesi dopo e con centomila euro di meno, apre finalmente l’attività: un piccolo negozio di pizza d’asporto. Ma a quel punto si trova a fare i conti con i cosiddetti “lavoratori” e con i sindacati. Dopo due anni infernali chiuderà bottega.

Rispondi