Close

2 gennaio 2017

Gennaio è il mese del tuo futuro!

futuro

Avete appena finito di festeggiare o siete ancora in ferie?!

Ah…è vero, dopotutto è l’Epifania che tutte le feste porta via … non è così? Oppure siete a casa perché ” in azienda la prima settimana di gennaio non c’è niente da fare”, “sono ancora tutti in ferie… ” e ” ci sono le ferie da smaltire…. “.

Se voi o la vostra azienda avete questo atteggiamento mentale siate pur certi, anche questo anno non raggiungerete il vostro budget!

Non si tratta di essere leone o gazzella…. quando si inizia, si corre!

Più tardi lo fai più ritardo accumuli, più concorrenti dovrai rincorrere, più clienti o prospect avranno già  ricevuto soluzioni e proposte come o meglio delle vostre, meno opportunità vi rimangono….altro?

Gennaio è da sempre il mese più importante dell’anno di vendita.

Il periodo in cui hai l’esatta visione e dimensione di quello che è il tuo portafoglio di opportunità, quanti clienti hai su cui lavorare, quali iniziative hai pianificato a fine dicembre e quante risorse devi mettere in campo per poter iniziare a chiudere il primo mese in positivo.

Non lo hai ancora fatto. Sono ….problemi Tuoi!

Ma se è cosi devi iniziare a rimediare, ora.

Metti in fila 5 attività con priorità di passo crescente e spendi il tempo necessario per ognuna. Ma che siano passaggi pieni di concentrazione, onestà e realismo con te stesso.

1 passo . Parti dalle certezze ( clienti acquisiti nel 2016, attività in essere o in predicato di partire, ogni iniziativa che era stata rinviata a questo anno, le idee che avevi in mente e non realizzate ) e quando le hai completate, verificate concretamente e pianificate sarai pronto per affrontare il territorio da esplorare. Questa attività  richiederà il primo giorno o anche meno…se sei messo male.

2 passo . Ora hai la dimensione del tuo portafoglio, la tua cassaforte su cui contare, ma che potrebbe darti brutte sorprese in corso di anno se non hai un relazione molto forte e sicura con le figure chiave di ogni azienda. Ripassa onestamente come sei posizionato con le tue relazioni e valuta se sia necessario una attività di maggior cura delle stesse. Sai quanto hai fatto nell’anno appena concluso e quello che ti aspetta come budget per il nuovo, o perlomeno puoi prevederlo. Dimensiona la differenza tra quello che hai di certo e quello che manca e suddividilo per i dodici mesi dell’anno. Esercizio banale ma ti da un numero che ti inizierà a ronzare in testa e a dare la percezione della dimensione in cui dovrai muoverti.

3 passo. Hai la percezione che non ce la farai e che ti servono strumenti, risorse, iniziative a supporto delle tue azioni per poter creare la giusta potenza di fuoco capace di smuovere l’oceano e far venire a galla quanto necessario. Crea un elenco delle attività per importanza e priorità legate al tuo budget, pianifica tempi e risorse necessari. Applica prima a te stesso la pianificazione e gli sforzi necessari, se non sai di farcela da solo per il 70% come puoi chiedere supporto alla tua azienda?

4 passo. Inizia a muoverti. Pianifica visite e incontri o fai chiamate dirette con quei clienti e prospect che sai potranno portarti una chiusura ravvicinata di ogni iniziativa. Obiettivo del tuo mese di gennaio è di avere almeno tra il 30% e il 40% del tuo budget acquisito come ordine certo. Se sei molto bravo il 50%. Avere questo dato messo al sicuro ti farà vedere le cose in maniera tale da concentrarti sul resto con una attenzione maggiore ai particolari, cosa che l’ansia di produrre nuove iniziative potrebbe renderti più difficile.

5 passo. Raccogli i primi risultati entro l’ultima settimana del mese e pianifica le attività a seguire. È il momento di riprendere quanto analizzato nel passo 3 e controllare la pianificazione di febbraio. Se già da gennaio qualcosa slitta al mese successivo stagli addosso e mettila in cima alla lista delle priorità. Non rallentare!

Questi cinque passi dovranno avere il massimo della tua attenzione, concentrazione, onestà intellettuale/professionale e realismo. Inutile darsi obiettivi irraggiungibili che aumenterebbero soltanto la tua demotivazione, tu sai meglio di chiunque altro cosa puoi raggiungere nel breve, medio o lungo periodo.

Usa tutti gli strumenti che puoi mettere a disposizione per far conoscere le tue iniziative e come amplificarne il risultato una volta acquisito.

Se vuoi avere supporto, consiglio o conferma della tua pianificazione chiamaci siamo pronti a correre con te! 

Buone Vendite!

Rispondi