Close

15 febbraio 2017

Social Selling e Venditori, qualcosa da chiarire.

social media

Social Selling e venditori, qualcosa da chiarire. Nuove modalità di approccio devono essere comprese e diventare parte della quotidiana azione di vendita per essere efficaci.

Si è parlato molto di quanto le nuove piattaforme social media possano essere di aiuto alle attività di vendita, sembra diventata la moda degli ultimi anni. Come per tutte le mode ecco tutti chi più chi meno, in questo caso i professionisti della vendita, si sono affacciati a questi nuovi scenari per capire meglio come poter ottenere i vantaggi declamati e promessi da centinaia di articoli e pubblicità apparse sul web.

Si entra in un network , ci si registra, si collegano contatti e informazioni eh… non succede nulla. Le vendite non crescono, i sistemi da controllare sono diversi, il tempo diminuisce e spazientiti si abbandona la propria partecipazione o la si lascia appesa…per riprenderla di nuovo ad intermittenza nei fine settimana o la sera al rientro dal lavoro.

Cosa non va in tutto questo? Ci sono alcune cose che vanno chiarite, una volta per tutte.

L’uso delle tecnologie social media deve essere parte integrante della propria attività di vendita. Così come per costruire una opportunità di vendita dedicate tutto il tempo necessario, altrettanto ne servirà per costruire la vostra presenza sulla rete, dovrete fare in modo che siate riconosciuti come parte della stessa e non un navigatore di passaggio. Se pensate di usare il social selling per risparmiare tempo e risorse, lasciate perdere.

Essere presenti sulla rete con una propria identità virtuale deve essere speculare alla vostra reale attività professionale, creare fake news o profili non realistici di voi stessi sarà un danno che difficilmente sarete in grado di recuperare nel reale.

Se volete essere presenti su social media professionali dovrete fare qualcosa che nel reale generalmente non fate, dare prima di ricevere o dare senza crearsi aspettative di ritorno a breve.

Nella vendita reale abbiamo obiettivi a breve termine, ogni mese si deve raggiungere una soglia per potersi garantire il raggiungimento del risultato finale. Nella vostra presenza virtuale avrete certamente degli obiettivi definiti ma il tempo sarà molto più diluito e lungo perché le risultanze delle vostre azioni non dipenderanno immediatamente da voi ma dal gradimento delle vostre condivisioni, dalla periodicità delle stesse, da come siete riusciti a diventare un punto di riferimento per altri, che non conoscete, in quello specifico argomento o segmento di mercato.

L’importanza di condividere argomenti e informazioni di valore, che oggettivamente possano essere di aiuto a molti come voi, è fondamentale. Il circo mediatico della rete fagocita ogni giorno di tutto di più, emergere e rimanere visibili è una condizione non semplice e richiede attenzione, determinazione ed esperienza.

Dovrete pertanto decidere quale o quali piattaforme social media siano le più adatte alla vostra presenza in rete in base alla vostra attività. Ed a seguire potrete avviare una pianificazione delle vostre condivisioni sui temi di vostro interesse. Superati tutti tutti questi aspetti sarete in grado di iniziare a convertire le prime segnalazioni di interesse in future opportunità di vendita.

Voi come pianificate la vostra attività sui social media e sulla rete ?

 

Volete approfondire i temi di questo articolo per la vostra azienda? contattateci o iscrivetevi alla nostra newsletter sul sito web www.ilcommercialethesalesman.com  .

Rispondi